Il Bosco di BVC

Slider Sito Wownature

350 alberi

 

Abbiamo a cuore il nostro territorio

Facciamo la nostra parte

Il progetto “Il Bosco BVC” è un’iniziativa che prevede la piantumazione e la crescita di nuovi alberi sui territori di competenza della Banca e vuole essere il primo passo alla costituzione di un luogo reale e concreto che valorizzi il territorio di competenza della Banca, mitigando e abbattendo le emissioni di CO₂ nell’ambiente.

 

Il cambiamento climatico interessa i paesi di tutti i continenti. Esso sta sconvolgendo le economie nazionali, con costi alti per persone, comunità e paesi oggi, e che saranno ancora più gravi un domani. L’Obiettivo n.13 dell’Agenda 2030 prevede di promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

 

Banca del Veneto Centrale intende dare un contributo concreto attraverso una solida strategia di sostenibilità che rappresenta per la Banca una leva di creazione di valore che contempla gli impatti su ambiente, persone e comunità. Il legame tra la banca ed i temi ambientali è forte, e rappresenta la naturale attitudine del Credito Cooperativo ad avere “cura” dei territori e delle comunità di cui sono parte i soci e i clienti.

 

 

 

Il primo progetto che la Banca ha sostenuto Il “Bosco delle vigne” 

Bosco Delle Vigne

Il primo progetto che la Banca ha sostenuto Il “Bosco delle vigne” 

IlBosco delle vigne” sito ad Arcugnano – (VI) è un progetto di agro-forestazione che prevede l’impianto di specie selezionate per sostenere popolazioni di insetti impollinatori e uccelli, recuperando al contempo pratiche agro-forestali tradizionali, con ricadute positive non solo sull’ambiente, ma anche sulla cultura e sulla società.

L’iniziativa della Banca prevede come primo step di piantumare n. 350 alberi, un numero corrispondente ai nuovi soci del 2022, con il fine di valorizzare l’appartenenza di una comunità di persone, di valori, nonché di una comunità di alberi.

 

Il proprietario dei terreni è un giovane socio della Banca, il dott. agronomo Berardo Da Schio proprietario dell’omonima azienda agricola.

È in programma l’impianto di n. 2040 alberi di vite maritata e di un vigneto sperimentale con specie fruttifere, per un totale di 15 ha di area di intervento.

Per tale iniziativa, si avvale della collaborazione di Etifor, società spin-off dell’Università degli Studi di Padova, che ha realizzato la piattaforma WOWnature un’iniziativa che aiuta cittadini, enti e aziende a far crescere nuove foreste e proteggere quelle esistenti, nel rispetto dei più alti standard di gestione forestale come la certificazione del Forest Stewardship Council® (FSC-N001935).

 

Visita la pagina

Bosco delle Vigne - Wownature

Un vecchio stava piantando un albero di carrube, quando passò uno che gli disse: «Perché pianti questo albero? Non arriverai mai a mangiare i suoi frutti». E il vecchio rispose: «Io mangio i frutti dell’albero che hanno piantato i miei avi, questo lo pianto perché lo mangino i miei nipoti» (antica parabola rabbinica).

Sabato 1° aprile - Evento di impianto presso il Bosco delle Vigne

IMG20230401151414

Sabato 1° aprile - Evento di impianto presso il Bosco delle Vigne

L'evento organizzato dal dott Da Schio in collaborazione con Wownature, ha visto la partecipazione di una cinquantina di persone aderenti all’iniziativa per raggiungere il punto di impianto degli alberi adottati.


🌱 A dare ufficialmente il via alla piantumazione, è stato il Presidente della Banca, l’ing. Gaetano Marangoni, che ha simbolicamente piantato il primo albero del Bosco di BVC.

È stato lo stesso dottore agronomo Da Schio a illustrare ai partecipanti come piantare gli alberi. Coerentemente con l’iniziativa “green”, al termine si è brindato con i vini di produzione del dott. Da Schio e i salumi dell’allevamento di maiali allo stato brado del padre, Francesco Da Schio.


La Banca ha adottato 350 alberi, uno per ogni nuovo socio del 2022, per valorizzare il senso di comunità, sia di persone, sia di alberi, sia di valori.

E' nel nostro dna avere “cura” dei territori e delle comunità di cui sono parte i soci e i clienti.

 

Leggi il comunicato stampa